Comunicato Stampa

​​Call us:

+39 3388260299

Teatro utile

Le rinchiuse

Cookie-Policy

 

Privacy-Policy

TEATRO UTILE


facebook

facebook

​​Contact us:

info@teatroutileilviaggio.com

b5bdef_45ef6e9df2f9412ab563d582707b2232~mv2

IL VIAGGIO

teatro utile_teatrodidattico_ teatrosociale_www.teatroutileilviaggio.com.jpeg

Eventi

2024

Per teatro Utile anche questo 2024 sarà un'anno ricco 

di tante attività. Consulta i nostri prossimi eventi per non perderti nuove opportunità e tanti bellissimi spettacoli.

29f04455-f904-4dbb-b919-3cc57c28905a.jpeg
teatro utile__antropology day_teatrodidattico_www.teatroutileilviaggio.com.jpeg
remix 2024 (2).jpeg

Per giovani e genitori con background migratorio

World anthropology day

Porto Milano - I dialoghi dell'Approdo

Giunto alla sua sesta edizione, torna il “World Anthropology Day. Antropologia pubblica a Milano”.

L’evento che il 15, 16, 17 e 18 febbraio 2024 porterà l’antropologia in città, mostrandone le applicazioni pratiche e le intersezioni con altre professioni e discipline.

Con più di 50 eventi, tutti gratuiti, l’iniziativa anche quest’anno unisce nel segno dell’antropologia le città di Milano e Torino.

Il filo conduttore sarà: “Divers3. Diseguali. Quel che ci unisce e quel che ci divide”

Di seguito, il programma degli eventi.

INCONTRO /LETTURA  Verranno letti alcuni testi sui temi dell’accoglienza, scritti dai drammaturghi che hanno partecipato al laboratorio di drammaturgia Teatro Utile dell’Accademia dei Filodrammatici di Milano nel 2023.

Leggeranno gli attori di Teatro Utile il Viaggio  INTERVERRANNO: Il drammaturgo RENATO GABRIELLI 

L’antropologo LUCA CIABARRI 

La docente dello IULM MARTINA TREU  

La responsabile e coordinatrice del progetto TIZIANA BERGAMASCHI  INGRESSO LIBERO Con prenotazione a info@isolacasateatro.org 

teatroutileilviaggio15@gmail.com

Remix è un percorso laboratoriale ed esperienziale rivolto a giovani con background migratorio e ai genitori “all’incrocio” tra due culture, quella di provenienza e quella di arrivo. L’obiettivo generale è quello di promuovere e sperimentare percorsi giovanili di educazione e formazione esperienziale all’inclusione e contaminazione interculturale, nella convinzione che le cosiddette “seconde generazioni” siano il presente e il futuro delle nostre città e che il benessere e sviluppo della comunità intera dipenda molto dal livello di inserimento e partecipazione dei giovani con background migratorio